Il  Tavolo  “Muoversi in modo sano” affronta le tematiche della mobilità di Torino e cintura con il contributo di esperte ed esperti del settore e la partecipazione di cittadine e cittadini interessati al cambiamento della mobilità della Città.

Il Tavolo si articola in due momenti.

Giovedì 7 maggio, dalle 18.00 alle 19,30

Un seminario informativo, durante il quale alcuni esperti introdurranno i temi di discussione.

Paolo Marchetti, attivista, Extinction Rebellion Piemonte: lo strumento dell’Assemblea Popolare per la partecipazione attiva dei cittadini alle decisioni.

Domenico De Leonardis, economista ambientale: il quadro dei principali dati sulla mobilità a Torino.

Valentina Rappazzo, ricercatrice in Trasporti:  le grandi sfide e le opzioni di sviluppo per il trasporto pubblico a Torino.

Paolo Ruffino, urbanista ed economista - Decisio: il ruolo della mobilità attiva nell'ambito della gestione degli spostamenti e della logistica urbana.

Jacopo Scudellari, pianificatore territoriale, le strategie di riduzione del traffico veicolare privato e le strategie di gestione della logistica, il ruolo dei veicoli a guida autonoma.

Maria Cristina Caimotto, ricercatrice presso il Dipartimento di Culture, Politica e Società dell’Università di Torino: la comunicazione per la trasformazione della mobilità urbana.

Sabato 9 maggio dalle 10 alle 12,30

Tavoli di discussione aperti al pubblico sui temi dell trasporto pubblico, della mobilità attiva e della gestione del traffico e della logistica.

L’obiettivo dei tavoli sarà quello di preparare proposte di azione da mettere al centro dell’agenda politica cittadina.

Le proposte emerse dai tavoli di lavoro saranno riviste dagli esperti coinvolti e messe a disposizione dei partecipanti per i commenti e l’approvazione finale.

Per ragioni organizzative il tavolo sarà aperto ad un massimo di 80 partecipanti che verranno suddivisi in 10 tavoli, coordinati da un facilitatore e supportati da un redattore che avrà lo scopo di raccogliere i risultati della discussione.

Iscriviti ai tavoli di lavoro