Palazzo della Regione a Torino in piazza Castello
Photo by cristiano caligaris / Unsplash

Appello per un'azione civica di rigenerazione economica, sociale e ambientale.

L’epidemia di COVID19, oltre all’evidente emergenza sanitaria, sta inevitabilmente portando verso una situazione di grave crisi economica, che minaccia la tenuta sociale del Paese. Allo stesso tempo, però, sta facendo emergere una serie di comportamenti e fenomeni positivi e inattesi che dimostrano l’importanza di una forte società civile a tutti i livelli.

La profondità e l’ampiezza della crisi che si sta dispiegando comportano decisioni che avranno conseguenze sulla società per anni, se non decenni, e richiede l’assegnazione di ingenti somme di denaro pubblico per sostenere l’economia e il reddito dei cittadini.

Nel prendere queste decisioni è fondamentale riconoscere la situazione di crisi nella quale eravamo già prima dell’epidemia e nella quale si intrecciano fenomeni sociali, economici e ambientali con radici comuni. Alcuni dei sintomi più evidenti di questa crisi sono le diseguaglianze crescenti, il dilagare del razzismo e il cambiamento climatico. Questo è il momento di prendere decisioni coraggiose non solo per salvare vite, ma anche per intraprendere un percorso nuovo, verso una società più giusta e sostenibile, mettendo la salute al centro non solo dell’emergenza ma di tutte le azioni future. Sarà l'ora delle riforme: economia, finanza, tessuto industriale e sanità.

Torino era già prima dell’epidemia al centro di molte crisi: scarsità di lavoro, condizioni di salute precarie, livelli critici e perduranti di inquinamento ambientale e di crisi climatica, aumento di disagio economico e disuguaglianze crescenti. Le istituzioni e le forze politiche locali e regionali devono prendere atto della necessità di cambiare la traiettoria di sviluppo della Città. Tornare “a prima” sarà impossibile e certamente non è auspicabile.

Per tracciare questa traiettoria crediamo sia necessaria la partecipazione delle forze sociali che rappresentano tutte le esperienze di rigenerazione economica, sociale e ambientale della Città. Per questo facciamo appello a tutte le persone che credono nella necessità di un cambiamento profondo affinché  partecipinoalla costruzione di una nuova agenda di sviluppo della Città.

Vogliamo farlo attraverso lo strumento dell’Assemblea Popolare, un forum dove esperti, cittadini ed associazioni possano insieme definire chiaramente i problemi preesistenti ed elaborare proposte concrete per chiedere alla politica locale di destinare le economiche disponibili per costruire una città giusta e sostenibile. Ripartiamo dalla vita quotidiana delle persone per individuare soluzioni utilia tutti, affrontando i problemi reali di tutti i cittadini e non solo quelli di alcune categorie. Mettere la salute al centro significa infatti affrontare tutti i fattori che la determinano, che sono economici, sociali e ambientali.

Questi sono i temi e gli argomenti che andremo a discutere:

Le cose che non vanno: economia, disuguaglianze, inquinamento e crisi climatica

Abitare in modo sano: case per tutti, vivibilie a basso impatto ambientale

Mangiare in modo sano: cibo buono, pulito, giusto e prodotto vicino a casa

Muoversi in modo sano: meno auto, più biciclette, pedoni e mezzi pubblici sicuri ed efficienti

Imparare in modo sano: scuole accoglienti, insegnamento di qualità, formazione continua

Lavorare in modo sano: in sicurezza, con soddisfazione, pagati in modo equo

Produrre in modo sano: filiere corte, economia circolare, energie rinnovabili e zero rifiuti

Consumare in modo sano: commercio di prossimità, produttori locali, oggetti che durano e si possono riparare, riutilizzare e riciclare

Incontrarsi in modo sano: spazi pubblici e verde di qualità e accessibile in tutti i quartieri

Curarsi in modo sano: prevenzione, servizi territoriali, cure accessibili a tutti

I forum dell’assemblea saranno aperti da contributi di esperti e gestiti da facilitatori formati per garantire una partecipazione ampia e ordinata. Le conclusioni dei forum saranno rese disponibili a tutti e portate all’attenzione delle amministrazioni e delle forze politiche e sociali.

Promotori :

·  ARCI Torino

· Bike Pride

· Casa Comune

· Cooperativa Arcobaleno

· Ecoborgo Campidoglio

· Extinction Rebellion Torino

· Fridays for Future Torino

· Greentoso

·  Gruppo Abele

·  ISDE Medici per l’Ambiente Torino

· IUR - Innovazione Urbana Rigenerazione

· Legambiente Piemonte e Valle d’Aosta

· Ordine dei Medici e Odontoiatri della Provincia di Torino

· S-Nodi

· Sostenibilità Equità Solidarietà, Circolo di Torino

· Triciclo

· UNICEF Torino